Torna a Eventi FPA

Speakers

Mario Nobile

Nobile

Mario Nobile è laureato in Ingegneria Civile e ha un Dottorato di ricerca in Ingegneria dei Trasporti. La sua carriera nel settore della pubblica amministrazione lo ha portato a ricoprire diversi ruoli dirigenziali nell’ambito progettazione e pianificazione territoriale e dei servizi informatici, inclusi programmi di sviluppo della banda larga nel territorio. 

Nel 2010 è entrato a far parte del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, dove si è occupato inizialmente di programmi di riqualificazione urbana e politiche abitative, per poi passare alla gestione e manutenzione dei beni immobili delle sedi centrali, delle tecnologie (anche informatiche) di supporto e della razionalizzazione logistica. Parallelamente agli incarichi nella pubblica amministrazione, ha avuto anche ruoli accademici: dal 2001 al 2011 è stato Docente a contratto presso la Facoltà di Architettura dell’Alma Mater - Università degli Studi di Bologna ed ha all’attivo numerose pubblicazioni. Dal 2015, nel corrente incarico, ha coordinato il lancio del nuovo portale web del Ministero ed il portale Opencantieri, best practice internazionale sull’apertura dei dati relativi alle opere pubbliche di interesse nazionale.

Questo relatore nel programma congressuale

giovedì, 3 Marzo 2022

11:00
13:00

La PA italiana e la sfida dell’automazione: metodologie e strumenti per una pubblica amministrazione veloce, efficiente e resiliente[Digital_Talk_Appian]

Presentazione dell’indagine FPA in esclusiva per Appian “Automazione dei processi e sviluppo applicativo: opportunità e prospettive per la PA” 

Le strategie di digitalizzazione della PA non possono prescindere da un ripensamento a monte dei processi degli enti pubblici. Velocità di attuazione e capacità di risposta alle esigenze degli utenti e ai cambiamenti dell’ambiente esterno sono infatti elementi cruciali per garantire la corretta attuazione degli interventi previsti a livello centrale per l’innovazione della pubblica amministrazione, comprese le diverse azioni individuate dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) in tema di PA digitale.

In questo senso, l’automazione dei workflow e lo sviluppo applicativo improntato alle più moderne metodologie – come, ad esempio, il low code - rappresentano fattori chiave per garantire il raggiungimento degli ambiziosi obiettivi di digitalizzazione richiesti alle amministrazioni di ogni ordine e grado.

Ma in che misura l’automazione dei processi, sia interni sia rivolti a cittadini e imprese, rappresenta oggi una priorità nelle strategie di digitalizzazione della PA italiana? Qual è lo stato dell’arte in termini di conoscenza e adozione da parte degli enti pubblici dei principali strumenti e delle metodologie più avanzate di sviluppo applicativo per l’automazione? Quali sono i principali ostacoli incontrati nello sviluppo di nuove applicazioni, e quali le leve su cui agire per migliorare le performance delle pubbliche amministrazioni a tutti i livelli?

A queste ed altre domande proveremo a dare risposta in questo digital talk, che prenderà spunto dalla presentazione dell’indagine “Automazione dei processi e sviluppo applicativo: opportunità e prospettive per la PA”, realizzata da FPA in esclusiva per Appian e che ha coinvolto 80 tra le principali amministrazioni centrali e locali del panorama italiano. Partendo dai dati emersi dall’indagine approfondiremo le sfide e le opportunità legate all’adozione di approccio allo sviluppo improntato al miglioramento dei workflow interni all’organizzazione, attraverso il confronto con i protagonisti dell’innovazione di alcune tra le principali organizzazioni pubbliche del nostro paese.

Torna all'elenco dei Relatori